Alex Hanimann allo Spazio 5B, Bellinzona. Collezione Berla.

Spazio 5B, Bellinzona.
Vernissage: sabato 15 settembre 2018, alle 18:00

15 settembre –14 ottobre 2018
Solo su appuntamento

DIETRO LO SPECCHIO / BEHIND THE MIRROR
a cura di Vito Calabretta

Inaugurazione: sabato 15 settembre 2018, dalle ore 18

15/09/2018 – 14/10/2018

Spazio 5B, via Carlo Salvioni 5B, 6500 Bellinzona

 

Il collezionista Luca Berla e il curatore Vito Calabretta sono lieti di annunciare l’apertura della mostra DIETRO LO SPECCHIO / BEHIND THE MIRROR dell’artista Alex Hanimann presso lo Spazio 5B a Bellinzona.

La mostra si focalizza su una singola opera dell’artista e viene proposta al pubblico per affrontare temi quali la relazione tra realtà e immagine nell’arte contemporanea; la relazione tra specie animali diverse e il ruolo dell’arte in questa riflessione; il ruolo dello specchio nella nostra percezione di noi stessi e della realtà; il modo in cui la complessità del reale può essere tradotta nella complessità artistica; la relazione tra naturalismo e astrazione, stimolando un dibattito con i visitatori.

Alex Hanimann è nato nel 1955; vive lavora a San Gallo. Ha partecipato, nel 1987, alla fondazione della Kunsthalle di San Gallo e dal 2003 è docente presso la ZHdK di Zurigo. Il suo lavoro si muove, nei primi anni ’80, nell’ambito di una pittura non espressionistica che vuole interagire a pari titolo con immaginazione e realtà. Ampliando la parte di scrittura anonima, l’artista nel tempo insiste sulla copia e la alterazione di immagini trovate e sull’utilizzo dell’offerta visiva a lui contemporanea: oggetti, messaggi, ritagli, contenuti iconici. Egli fa un uso insistente dell’ironia e dell’ambiguità proponendo deflagrazioni semantiche di situazioni visive apparentemente semplici. Il pubblico viene coinvolto attraverso un dispositivo di delega e di partecipazione alla costruzione del senso dell’opera, confrontandosi e distanziandosi anche dalle convenzioni linguistiche, semantiche, semiotiche. Il suo lavoro si struttura così come una continua interrogazione delle condizioni e delle ideologie reali, in aree ambigue dove ordine e confusione agiscono insieme e stimolano la nostra percezione e la nostra riflessione.

La mostra sarà accompagnata da una pubblicazione con una intervista di Luca Berla ad Alex Hanimann e un testo di Vito Calabretta intitolato cantiamo noi.

Il giorno dell’inaugurazione sarà a disposizione del pubblico un breve testo dal titolo “Prospettiva animale come forma simbolica”.La mostra è visitabile su appuntamento.

Per informazioni:
luca.berla@supsi.ch

 

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi