Brut: beyond the Outline.

Brut: beyond the Outline.

Selina Baumann / Giona Bernardi / Anna Choi / Paul DeFlorian / Pier Giorgio De Pinto / Martin Disler / Francesca Guffanti / Csaba Kis Róka / Parapluie / Valter Luca Signorile / Eduardo Tachado.

24 novembre 2012 – 3 febbraio 2013

Continuo a chiedermi se l’artista, o più genericamente l’uomo stigmatizzato dal desiderio creativo, sia fondamentalmente o meno un animale solitario, uno Steppenwolf notturno e nottambulo, capace di oggettivare il suo universo soggettivo e individuale, per riproiettarlo, spalmandolo, sulla società che lo circonda e che cambia. Nell’isolamento del creatore, la lettura della sua opera si modifica, attraverso il tempo, permettendo al messaggio artistico di seguire i criteri di un’osmosi circolare e di ritorno. Oppure, se il creatore non sia, invece, un’(id)entità al di sopra del sé individuale; un elemento inconsapevole che appartiene a una dimensione universale. È un quesito ricorrente che torna ciclicamente e durante i secoli.
In maniera ancora più isterica e raffinata ci si chiede quale possa essere stato questo spostamento da una società che non cercava di spiegare l’inspiegabile verso un’altra, quella dei lumi e del mercato, che cercò di razionalizzare l’irrazionale. Dalla Rivoluzione borghese fino ad arrivare al Secolo breve – sicuramente uno dei periodi peggiori per quanto riguarda il concetto di bruttura estetica, faciloneria artistica, pretesto concettuale, imbruttimento delle dignità dell’essere umano e svuotamento dei significati –, ecco che la concezione di valore si è ampiamente modificata, per cui l’approccio analitico a ogni costo e una lettura storico/sociologica hanno fondamentalmente sostituito un’interpretazione più filosofica e autenticamente creativa del pensiero in generale. Un secolo laddove l’invenzione delle avanguardie ha infine creato mode e mercato, modelli e coerenze linguistiche in caduta libera fino a toccare, se non farsi superare, da un reale concimato da una filiazione e riproducibilità ingombrante, mettendo contemporaneamente la stessa avanguardia/moda in uno stato di menopausa perniciosa e conclamata dal mercato stesso, che ha finito viepiù per nutrire la cultura dell’ignoranza.

La mostra BRUT: BEYOND THE OUTLINE che il MACT/CACT ARTE CONTEMPORANEA TICINO apre il prossimo 24 novembre 2012 alle ore 17:30 intende investigare attraverso una varietà di artisti il soggettivo e l’universale all’interno del confronto mercato/prodotto/produzione di massa. Gli artisti presi in esame operano in bilico tra la rimessa in discussione della forma, sia nella pittura e scultura, che adoperando tutti gli altri linguaggi. L’equilibrio dell’universo interiore con la morfologia e necessità sociale, fanno in modo che gli aspetti iconologici dell’arte ridiventino preponderanti in rapporto al reale. In tal senso si potrebbe parlare di interiorizzazione e di metabolizzazione del reale fino a superarlo, riportandolo alla sua radice primaria e primitiva, gestuale, liturgica e danzante. Nella quasi perdizione di coscienza nell’atto e nella liturgia del fare, gli artisti ritrovano quel mondo oscuro che rappresenta un’antirealtà, un’asocialità nel verso di una verità assoluta e assolutista.

Mario Casanova, 2012

Ph. Pier Giorgio De Pinto © PRO LITTERIS Zürich.

Dove

MACT/CACT

Arte Contemporanea Ticino

Via Tamaro 3, Bellinzona.

Orari

Venerdì, sabato, domenica

14:00 – 18:00

Ingresso

CHF 5.00

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi