Capolavori di fotografia della Fondazione Select; gli anni ’70.

Capolavori di fotografia della Fondazione Select; gli anni ’70.

Manuel Alvarez Bravo / Bruno Barbey / Claude Batho / Gianni Berengo Gardin / Edouard Boubat / René Burri / Gilles Caron / Henri Cartier-Bresson / Jean-Philippe Charbonnier / Luc Chessex / Raymond Depardon / William Eggleston / Gilles Ehrmann / Bernard Faucon / Martine Frank / Leonard Freed / Gisèle Freund / Lee Friedlander / Cristina Garcia Rodero / Luigi Ghirri / Ralph Gibson / Emmet Gowin / Hervé Guibert / David Hamilton / Charles Harbutt / Frank Horvat / Monique Jacot / Richard Kalvar / André Kertész / Erica Lennard / Alen Mac Weeney / Mary Ellen Mark / Michael Martone / Donald McCullin / Duane Michals / Arno Rafael Minkkinen / Gabriele & Helmut Nothelfer / Irving Penn / John Pfahl / Marc Riboud / Miguel Rio Branco / Jeanloup Sieff / Nick Ut (Ut Cong Huynh) / Burke Uzzle.

13 luglio – 1 settembre 1996

Esposizione della Fondazione SELECT.
CAPOLAVORI DI FOTOGRAFIA; GLI ANNI ’70.

 

Creata nel 1988 dal Gruppo Burrus, la Fondazione SELECT ha fra gli scopi quello di favorire la creazione artistica e di offrire al pubblico un importante sevizio culturale. Il Gruppo Burrus riannoda così le migliori tradizioni del mecenatismo innovatore con quello che oggi viene definita “la sponsorizzazione culturale”.

 

Arte e Pubblico
Quale primo passo, l’ambizione del Gruppo Burrus è stata quella di costituire una collezione di fotografia raggruppata in tre blocchi; gli anni ’50, gli anni ’60 e gli ani ’70.

La prima ala di questo “trittico”, gli anni ’50 (136 fotografie di 40 grandi fotografi) è una vera e propria antologia, nella quale hanno trovato posto per così dire “le scelte di cuore” del Comitato d’Acquisizione che l’ha creata, ed è stata la prima serie d’immagini uniche presentate in Svizzera in luoghi molto diversi, quali biblioteche, una chiesa, una fabbrica ristrutturata in casa della cultura, un teatro, un’università e in altri spazi.

Gli anni ’60 (110 fotografie scattate da 3 fotografi) hanno illustrato, seguendo fedelmente lo stesso criterio, un decennio molto ricco e innovatore a più livelli, in cui l’avvento del colore acquista progressivamente l’importanza dominante di questa sezione.

Perseguendo gli ideali di partenza, la Fondazione SELECT ha cercato per cinque anni consecutivi di awicinare non l’uomo all’arte, ma al contrario l’arte all’uomo, organizzando una quarantina di manifestazioni in luoghi di prestigio come il Musée de l’Élysée di Losanna, il Forte Belvedere a Firenze o la Fondazione La Caixa a Barcellona. Queste esposizioni sono state seguite e apprezzate da un folto pubblico iniziato, ma anche profano, di qualsiasi età.

 

Gli anni ’70
La sezione dedicata agli anni ’70 è il terzo e ultimo capitolo di questa triade. Con altrettanto slancio ed entusiasmo, essa racchiude 124 capolavori eseguiti da 44 fotografi, e costituisce e chiude in maniera rappresentativa un ciclo di 30 anni di fotografia. Tale blocco di opere contribuisce a una migliore e più efficace integrazione dell’arte nella società contemporanea, suscitando lo stesso interesse delle sezioni precedenti.

Questo è in ogni caso lo scopo che la Fondazione SELECT e il Gruppo Burrus si augurano, auspicando inoltre che le immagini prestigiose offerte al pubblico possano impedire alla memoria di svanire e ringraziando così coloro che hanno contribuito, con molta dedizione e talento, all’acquisizione delle opere presenti in collezione; Françoise Ayxendri (giornalista), Agathe Gaillard (direttrice della Agathe Gaillard) e Charles-Henri Favrod (già direttore del Musée de l’Élysée di Losanna).

 

Capolavori di Fotografia; gli anni ’70
Questa parte della Collezione è un affresco del decennio tre il 1970 e il 1979, illustrato con 124 fotografie scattate da 44 artisti, fra i quali figurano creatori quali Manuel Alvarez Bravo, Henri Cartier-Bresson, Jean-Philippe Charbonnier, André Kertész, Ralph Gibson, Marc Riboud, Don McCullin, Raymond Depardon, Michael Martone, Irving Penn, Hervé Guibert, David Hamilton, Marc Riboud e altri.

Essa verrà presentata per la prima volta in Ticino in due tappe.

In un primo tempo, la Fondazione SELECT ha invitato il trombettista Franco Ambrosetti a operare una scelta di 20 fotografie dalla Collezione per lui molto rappresentative e a commentarle criticamente. Questa sezione sarà esposta nelle vetrine di negozi di altrettanti commercianti di Ascona, per tutta la durata del famoso Festival del Jazz dal 28 al 7 luglio 1996.

In una seconda tappa, l’intera Collezione dedicata agli anni ’70 sarà presentata nelle sale del Centro d’Arte Contemporanea Bellinzona dal 12 luglio al 1. settembre 1996. L’entrata e gratuita e l’esposizione è aperta al pubblico da giovedì a domenica dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e su appuntamento.

Fondation SELECT

Ph Fondazione Select.

Dove

CACT Centro d’Arte Contemporanea Ticino

Via Tamaro 3, Bellinzona.

Orari

Giovedì – domenica

14:00 – 18:00

Ingresso

Gratuito

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi